sabato , 31 Ottobre 2020
Importante

Che United vedremo contro il Palace? Torna la Premier League

 

Finalmente oggi alle 18:30 italiane inizierà la Premier League 2020-2021 anche per noi tifosi del Manchester United.

I ragazzi di Solskjaer scenderanno in campo all’Old Trafford contro il Crystal Palace.

Come sarà ridisegnato lo United per questa nuova stagione?

Andiamo a snocciolare i vari dubbi sulla probabile formazione che potremmo vedere oggi in scena.

De Gea o Henderson?

Il primo dubbio riguarda chi prenderà il posto tra i pali. A contendersi il ruolo di portiere titolare sono David De Gea e uno dei migliori portieri della Premier League della scorsa stagione, il quale si é guadagnato l’esordio da titolare con la maglia dello United nell’unica amichevole di preseason contro l’Aston Villa, proprio a spese dello spagnolo.

Gli ultimi 18 mesi di De Gea sono stati probabilmente i peggiori della sua carriera.

De Gea ha firmato lo scorso anno un contratto di 4 anni, mentre Henderson ne ha firmato il mese scorso uno di 5.

Potrebbero ipoteticamente cedersi il testimone di passato, presente e futuro tra i pali dello United.

Tuttavia, Solskjaer ha dimostrato lealtà incondizionata allo spagnolo, nonostante il suo rendimento poco eccelso, dunque, ci sono ampie possibilità di vederlo titolare per la nona stagione in un opening match.

Come sta Pogba?

Nonostante il francese abbia lavorato con la palla durante la settimana, Solskjaer si è dichiarato ancora poco sicuro sulla forma del francese.

Considerando l’avversario odierno, il Crystal Palace, una formazione dall’approccio reticente e risoluto, sarebbe l’ideale ricorrere ad un centrocampo dalla mentalità offensiva, Matic e Fred sono ritornati agli allenamenti solo nell’ultima settimana.

Scott McTominay ha fatto molto bene nei suoi 45 minuti contro l’Aston Villa, la scorsa settimana, e rientra nella mentalità d’attacco. Ma l’idea di un triumvirato Pogba-Fernandes-Van de Beek appare molto allettante come debutto casalingo.

Condizioni generali della squadra

Per quanto riguarda gli altri, Marcus Rashford ha recuperato dal suo infortunio, Fernandes, De Gea, Lindelof e Martial hanno riposato dopo gli impegni con le rispettive nazionali e Greenwood ha ripreso gli allenamenti, in seguito alle turbolente news al suo riguardo.

Shaw e Maguire sono partiti titolari nell’amichevole coi Villans e Wan-Bissaka si é allenato regolarmente da lunedì.

Van de Beek partirà titolare?

C’é molta attesa, invece, attorno al debutto ufficiale per l’unico acquisto, l’olandese Van de Beek, il quale ha debuttato in modo positivo da subentrato in amichevole e potrebbe rappresentare l’unico cambio nell’ XI titolare, al posto di Matic.

Ha parlato anche di lui, in conferenza stampa, Ole Gunnar Solskjaer: «Donny si sta inserendo alla grande. É un ragazzo dal temperamento molto forte, di gran personalità, arriva ogni giorno col sorriso e tanta energia. Potremo sicuramente vederlo in campo col Palace, dato il suo debutto positivo».

E poi ancora « Naturalmente Van de Beek, Fred e Pogba potrebbero giocare assieme ma non dimentichiamoci anche di McTominay, Fred e Matic. Ci sono più di 11 giocatori in una squadra ma di sicuro non mancherá occasione di vederli giocare assieme ».

Solskjaer emulerà Mourinho?

Jose Mourinho è stato l’unico allenatore dello United che di recente ha ottenuto due vittorie nel match di apertura, nelle sue prime stagioni allo United.

Solskjaer ha debuttato con un sonoro 4-0 rifilato al Chelsea lo scorso anno, ma ha poi perso, lo stesso mese, proprio contro il Crystsl Palace, con un goal sullo scadere di Patrick Van Aanholt, sul quale aveva non poche colpe, proprio De Gea.

Questi, alla fine, sono solo dati e mere supposizioni, le sorti dipenderanno sempre dalla palla, che é rotonda.

Ci auguriamo, soltanto, di vedere una stagione scoppiettante e facciamo un grande in bocca al lupo alla nostra squadra e al nostro allenatore!

Buona Premier a tutti.

Maria Russo

Bio di Maria Russo

Guarda anche

Le ultime da Solskjaer in vista Newcastle

Ci siamo, finalmente torna la Premier League, dopo la pausa delle nazionali. Non ci eravamo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *