lunedì , 28 Settembre 2020
Importante

Maguire: “Il Manchester United è più di un club”

Durante questo lungo stop, Harry Maguire ha discusso dei progressi fatti dalla squadra durante questa stagione e di cosa significa per lui rappresentare il Manchester United.

Il capitano dei Red Devils si è ambientato in fretta nel club, diventando presto un punto fermo sia in campo che negli spogliatoi e giocando in ogni match di Premier League fin qui disputato nella stagione 2019/2020.

In una recente intervista rilasciata a Gary Neville nel programma The Football Show di Sky Sports, a Maguire è stato chiesto se si sentisse felice per essersi trasferito all’Old Trafford nell’estate del 2019.

“Sì, certamente”, ha replicato il numro 5 dello United. “È un club così grande, un club iconico. Non appena ho saputo dell’interesse del Man United, stavo morendo dalla voglia di arrivare. Appena arrivato nel club, vedendo anche come viene gestito, mi sono sentito subito molto felice per aver preso questa decisione.”

“Ovviamente, abbiamo avuto dei momenti difficili all’inizio della stagione, dove i risultati non andavano per il verso giusto e, quando giochi per un club come il Manchester United, ti arriva addosso molta pressione, ma sapevamo di essere sulla strada giusta. Abbiamo sempre avuto la sensazione di essere sulla strada giusta.”

Maguire esulta dopo aver segnato il primo goal con il Manchester United, il 17 Febbraio, contro il Chelsea

“Come ho già detto, c’è ancora molto lavoro da fare”, ha proseguito il centrale inglese. “Se continueremo a migliorare come stiamo facendo in questa stagione, sono sicuro che la prossima stagione sarà migliore di questa questa e così via. Siamo in fase di costruzione e proveremo a raggiungere i nostri obiettivi.”

“È più di un club, più di un club di calcio. Basta guardare al modo in cui si è comportato in questa crisi, ha avuto un comportamento di classe con tutti; è più di un club di calcio. Ha lavorato per la comunità e per Manchester, si ha avuto modo di vedere tutto ciò che ha fatto durante questa crisi.”

Bio di Marco Antonucci

Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United dal Dicembre 2005.

Guarda anche

Finalmente ritorna la Premier League: come esce lo United dal lockdown?

Dopo oltre due mesi senza calcio, abbiamo dovuto forzatamente inventarci una nuova esistenza, che non …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *