giovedì , 14 Novembre 2019
Importante

Lo United punta sul ritorno di Martial per segnare di più

Ole Gunnar Solskjær è convinto che il ritorno di Anthony Martial permetterà al Manchester United di migliorare il proprio rendimento in attacco, visti i tanti problemi avuti in zona goal di recente.

Il manager norvegese ha rivelato che il modulo adottato nelle sfide contro Liverpool e Partizan è nato anche per via delle varie assenze, che hanno spinto il leggendario numero 20 dei Red Devils ad affidarsi ad un reparto difensivo solido sia numericamente che qualitativamente.

Tuttavia, con il recupero di diversi giocatori, oltre a quello del già citato Martial, sente che l’andamento offensivo della squadra potrebbe variare drasticamente.

“Penso che gli infortuni subiti ci abbiano messo in una posizione in cui le performance non arrivano e abbiamo avuto a disposizione dei difensori centrali di qualità”, ha dichiarato ai reporter nella conferenza stampa pre-match. “Ciò ha reso facile schierare la difesa a tre contro il Liverpool e nuovamente in Serbia.”

“Abbiamo recuperato Jesse [Lingard], che può [anche] giocare in un centrocampo a tre, e dei giocatori che hanno giocato per noi Giovedì, come Sergio [Romero] e Marcos Rojo, hanno disputato una finale di Coppa del Mondo oppure, come nel caso di Harry [Maguire], hanno giocato in una semifinale [di Coppa del Mondo].”

Dopo aver recuperato Anthony Martial – autore del goal-vittoria contro il Partizan – e Jesse Lingard, lo United ora attende notizie sui possibili recuperi di Axel Tuanzebe, Luke Shaw, Nemanja Matić e Paul Labile Pogba.

Il Boss dei Red Devils spera che il ritorno dell’attaccante francese aiuti la squadra a ritrovare una miglior vena realizzativa, visti i pochi goal segnati negli incontri recenti.

“Siamo lavorando molto duramente per riaverli a disposizione e speriamo che tornino presto”, ha proseguito Solskjær. “Non voglio fissare una data, ma si spera che l’attesa non sia lunga.”

“Non abbiamo creato il quantitativo di occasioni che avremmo voluto creare e non abbiamo segnato il quantitativo di goal che avremmo voluto segnare. Adesso Anthony [Martial] è tornato, ha segnato un goal, e sono sicuro che ci permetterà di migliorare come squadra. Ci dà qualcosa di diverso.”

Red Devils faranno visita al Carrow Road per affrontare il Norwich City, dopo la vittoria ottenuta Giovedì nell’insidiosa trasferta di Belgrado contro il Partizan, ma Ole Gunnar Solskjær si aspetta una partita altrettanto difficile e un risultato tutt’altro che scontato.

“Quando ho visto la prima partita del Norwich, contro il Liverpool, ho visto una squadra con molto coraggio”, ha aggiunto. “Sono stati coraggiosi e giocavano alla loro maniera, continuando a spingere in avanti.”

“Ciò ha permesso loro anche di ottenere dei grandi risultati, dato che hanno battuto Newcastle e Manchester City seguendo la propria filosofia di gioco. Spero che riusciremo a fermarli perché sarà difficile scendere in campo al Carrow Road, ma siamo pronti per questo. Abbiamo recuperato alcuni giocatori.”

“Ho deciso di togliere Aaron [Wan-Bissaka] e Anthony [Martial] dopo 60 minuti [nel match contro il Partizan], dato che erano fermi da diverso tempo. Speriamo di poter contare su una squadra in forma perché dovremo essere al nostro meglio per avere una possibilità [di vincere in queste condizioni].”

Marco Antonucci

Bio di Marco Antonucci

Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United da oltre tredici anni. Mancuniano nell'anima.

Guarda anche

Lo United torna a brillare e vince anche a Norwich

Seconda vittoria consecutiva in trasferta per il Manchester United, che batte al Carrow Road i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *