giovedì , 14 Novembre 2019
Importante

Solskjær: “L’Europa League è importante, ma non avrà la precedenza sul resto”

Ole Gunnar Solskjær insiste che, pur ritenendola una competizione importante, il Manchester United non punterà tutto sulla UEFA Europa League, provando a dare il meglio anche nelle altre competizioni e ad arrivare fra le prime quattro in Premier League.

Il manager norvegese ritiene che sia troppo presto per ritenerla la possibilità più concreta per partecipare alla prossima UEFA Champions League, rifiutandosi categoricamente – a giusta ragione – di cosiderar già fuori lo United dalla lotta al quarto posto.

“Penso che l’Europa League sia importante per noi ed è un torneo che abbiamo vinto l’ultima volta che lo abbiamo disputato”, ha dichiarato nella conferenza stampa pre-match. “Ma non puoi affidarti alla vittoria di una coppa.”

“Potresti essere sfortunato, potresti subire degli infortuni. Disputare la Champions League nella prossima stagione è il nostro obiettivo: centrarlo arrivando fra le prime quatteo [in Premier League] o vincendo l’Europa League, non farebbe differenza per noi.”

“Siamo ancora ad Ottobre e parlate già dell’ipotesi di un nostro mancato arrivo fra le prime quattro. Penso che stiate correndo un po’ troppo.”

Lo United non vince in trasferta da undici partite e Solskjær spera che la squadra riesca a mettere fine a questa striscia già domani sera, quando affronterà il Partizan a Belgrado.

“Quando sono arrivato, abbiamo vinto nove partite in trasferta di fila, quindi è un problema che dobbiamo risolvere il prima possibile”, ha aggiunto.

“Dovremo giocare quattro partite in trasferta consecutive, dunque speriamo di cambiare questa statistica.”

Il Boss dei Red Devils si aspetta un incontro molto serrato contro il Partizan, avendo visionato diverse loro partite e conoscendo uno dei loro giocatori in particolare, nonché ex dello United.

“Ovviamente, ho visto molte loro partite prima di questa sfida e li ho anche visti quando hanno giocato contro il Molde, la mia vecchia squadra”, ha proseguito Solskjær. “È stata una partita che ho seguito molto da vicino.”

“Ho fatto giocare Zoran [Tošić] in molte partite quando allenavo le Reserves dello United. È un ragazzo fantastico, con un gran bel sinistro, con una grande etica lavorativa e sarà bello incontrarlo domani.”

“Abbiamo visto la loro squadra e ci siamo preparati per affrontarla. È una squadra con grande ritmo, con un attaccante forte e con diversi talenti in rosa; hanno due o tre giocatori di grande talento.”

Marco Antonucci

Bio di Marco Antonucci

Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United da oltre tredici anni. Mancuniano nell'anima.

Guarda anche

Lo United torna a brillare e vince anche a Norwich

Seconda vittoria consecutiva in trasferta per il Manchester United, che batte al Carrow Road i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *