lunedì , 9 Dicembre 2019
Importante

Solskjær: “Vittoria fantastica, ma restiamo con i piedi per terra”

Ole Gunnar Solskjær è comprensibilmente raggiante dopo il 4-0 del Manchester United sul Chelsea, ma – pur distribuendo elogi a diversi giocatori e alla squadra in generale – invita a restare umili e a lavorare, consapevole che la strada da percorrere è ancora molto lunga.

L’ottimo esordio nell’edizione 2019/2020 della Premier League ha diffuso ottimismo e gioia in tutto l’ambiente dello United, sebbene il risultato finale non racconti tutta la storia del match, il quale, in realtà, è stato molto equilibrato nel primo tempo.

Lo sa bene il manager norvegese, che ha analizzato la partita sottolineando soprattutto l’ottima prova in fase difensiva dei nuovi acquisti Aaron Wan-Bissaka e Harry Maguire, rimarcando al tempo stesso l’importanza di non adagiarsi sugli allori.

Di seguito, i punti chiave toccati da Solskjær nel dopo-partita in conferenza stampa e nell’intervista concessa a MUTV.

Iniezione di fiducia
“Avremmo firmato per prenderci un 1-0 nella prima partita. Speri di acquistare un po’ di slancio perché non pensi davvero alla performance, se ottieni una vittoria, ma il secondo tempo ci ha dato molta fiducia per il modo in cui abbiamo giocato. Avevamo bisogno dell’intervallo per ricomporci perché il primo tempo è stato frenetico, c’era molto nervosismo e abbiamo perso tanti palloni con troppa sufficienza. Abbiamo cercato di fare dei lanci e delle giocate di fantasia, ma siamo, poi, cresciuti durante la partita e nel secondo tempo credo che siamo stati eccellenti sia nei movimenti con la palla che senza.”

Grande esordio dei neo-acquisti
“Naturalmente, con Aaron [Wan-Bissaka] e Harry [Maguire] siamo riusciti a mantenere inviolata la nostra porta. Si sono integrati bene in squadra e hanno stimolato gli altri ragazzi perché adesso c’è ancora più competizione. Sono sicuro che [Daniel James] se ne ricorderà per tutta la vita [del suo debutto con il Manchester United]. Ha avuto un’estate difficile anche nella sua vita privata e sono davvero felice che abbia potuto iniziare la sua carriera [allo United] così.”

Attacco efficace
“Anche il modo in cui abbiamo segnato mi è piaciuto; Marcus [Rashford] è partito dalla sinistra, [mentre] Anthony [Martial], a quattro metri di distanza, è stato bravo ad inserirsi e a spingere dentro il cross. Ovviamente, questo significa molto per loro e penso che abbiamo dimostrato di poter fare entrambe le cose; possiamo sia attaccare in contropiede che segnare con la difesa avversaria schierata.”

La grande prestazione di Paul Labile Pogba
“Penso che Paul [Labile Pogba] possa svolgere diversi compiti. Può anche lavorare da centrocampista offensivo. Quando hai alle tue spalle [Victor] Lindelöf, [Harry] Maguire e [David] de Gea, puoi gocare in questo modo. Gli è stato chiesto di ricoprire questo ruolo e ha dovuto correre molto nel primo tempo, ma siamo in forma e lo è anche lui. Quello del terzo goal è stato un passaggio fantastico… Ho sempre detto che è un ragazzo eccezionale ed è molto professionale. Ama giocare a calcio.”

Lavori in corso
“Questo è il lavoro di un manager; cercare sempre di migliorarsi. Dobbiamo guardare oltre i risultati. Avrei detto la stessa cosa anche se avessimo ottenuto un risultato diverso. Ci sono lavori in corso e i ragazzi sono stati fantastici sin dall’1 Luglio; anzi, prima di allora in realtà, perché si sono fatti trovare già pronti per fare ciò che chiedevamo loro. Sappiamo che si tratta soltanto dell’inizio e che dobbiamo ancora lavorare molto a livello di relazioni. Più ci capiremo a vicenda e più giocheremo da squadra.”

Mantenere i piedi per terra
“Quando inizi la stagione in questo modo, il club, i tifosi, tutti vanno a casa saltellando e felici. Ora dobbiamo ricomporci, iniziando a concentrarci sulla partita del Molineux [Stadium] di Lunedì [contro il Wolverhampton Wanderers]. Siamo consapevoli che le ultime due partite giocate lì sono andate male, dunque dovremo fare tutto il possibile per evitare che si verifichi nuovamente un risultato simile.”

Marco Antonucci

Bio di Marco Antonucci

Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United da oltre tredici anni. Mancuniano nell'anima.

Guarda anche

Lo United torna a brillare e vince anche a Norwich

Seconda vittoria consecutiva in trasferta per il Manchester United, che batte al Carrow Road i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *