giovedì , 22 Agosto 2019
Importante

Super Manchester United, Chelsea travolto 4-0

Un entusiasmante Manchester United inizia la stagione 2019/2020 annientando il Chelsea di Frank Lampard, sconfitto con un netto 4-0 nel primo turno di Premier League. Sblocca il punteggio Marcus Rashford su calcio di rigore in un primo tempo molto combattuto, poi, in una ripresa a senso unico, i ragazzi di Ole Gunnar Solskjær si scatenano con un uno-due firmato da Anthony Martial e dallo stesso talento mancuniano, chiudendo una giornata perfetta con il goal del debuttante Daniel James. Grande esordio anche di Aaron Wan-Bissaka e di Harry Maguire.

CRONACA

Il Manchester United comincia la stagione 2019/2020 ospitando il Chelsea all’Old Trafford, in una sfida che vede contrapposte due leggende dei rispettivi club come Ole Gunnar Solskjær e Frank Lampard.

Il manager dei Red Devils presenta dal primo minuto il neo-acquisto Harry Maguire, che fa coppia in mezzo alla difesa con Victor Lindelöf, confermando titolare anche Aaron Wan-Bissaka dopo l’ottima pre-season, con Luke Shaw a sinistra e David de Gea – oggi capitano – fra i pali. La coppia centrale di centrocampo è composta dal giovane Scott McTominay e da Paul Labile Pogba, mentre più avanti – a sostegno di Marcus Rashford, schierato come unica punta – ci sono Andreas Pereira, Jesse Lingard e Anthony Martial, quest’ultimo tornato al suo amato numero 9.

La prima occasione di giornata arriva dopo appena 3 minuti, quando Tammy Abraham -a seguito di un brutto disimpegno difensivo dello United – centra in pieno il palo con un bolide. Del tutto innocua, invece, la conclusione di Pedro qualche secondo dopo, con la palla che si spegne fuori.

Poco dopo, al 6′, pasticcia anche il Chelsea in fase di disimpegno, con Kurt Zouma che regala un’ottima occasione a Anthony Martial nella propria area di rigore. Il francese, però, calcia in modo troppo fiacco e il portiere para agilmente.

Il giovane Mason Mount chiama David de Gea alla sua prima parata di giornata con un potente, ma centrale tiro dalla distanza all’11’.

Il Chelsea inizia meglio dello United, ma un altro grande errore di Kurt Zouma consegna ai Red Devils un’occasione perfno più ghiotta della precedente.

Il difensore francese interviene in modo scomposto su Marcus Rashford e lo atterra nella propria area, il direttore di gara – a due passi dall’azione – non ha alcuna esitazione e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso talento made in Manchester, che trasforma il penalty calciandolo in modo perfetto. Primo goal della stagione 2019/2020 per il Manchester United, già in vantaggio dopo 17 minuti di partita.

Dopo un infruttuoso tentativo di Anthony Martial al 30′, torna a farsi vivo il Chelsea in un paio di occasioni. Prima con Ross Barkley, che manda a lato di poco, e poi con Pedro, il cui tiro viene comodamente parato da David de Gea.

Il Chelsea sembra ritrovare fiducia nel finale di primo tempo e va vicinissimo al pareggio ben due volte nel giro di un minuto. David de Gea neutralizza – parandolo di piede – un tentativo di Ross Barkley al 38′, mentre è, poi, il palo a salvare il portiere spagnolo sul sinistro di Emerson Palmieri da distanza ravvicinata.

Un primo tempo molto combattuto vede il Manchester United andare a riposo con un goal di vantaggio, ma con la sensazione che il Chelsea sia più che mai in partita.

Il primo tentativo della ripresa viene operato dal Chelsea con Pedro, che – complice la leggera deviazione di un difensore – manda di poco a lato un sinistro a giro da fuori. Deve, invece, esibirsi in un’ottima parata David de Gea cinque minuti più tardi, quando l’italo-brasiliano Emerson Palmieri spara un altro terrificante sinistro da posizione angolata.

Si tratta, però, soltanto di un fuoco di paglia, poiché lo United rifila un micidiale uno-due ai Blues nel giro di un solo minuto.

Al 65′, Andreas Pereira riceve palla sulla destra e confeziona un cross al bacio per Anthony Martial, quest’ultimo bravissimo ad anticipare il proprio marcatore e ad insaccare da breve distanza la rete del 2-0.

Passa un minuto e, come un fulmine, arriva anche il goal del 3-0 del Manchester United. Paul Labile Pogba estrae dal proprio cilindro uno dei suoi magici lanci lunghi per Marcus Rashford, mandandolo a tu per tu con il portiere. Il talento mancuniano brucia sul tempo l’intera difesa del Chelsea e batte con grande freddezza il portiere, realizzando la doppietta personale.

Il Chelsea tenta disperatamente di riportarsi in partita, ma i tentativi di Kurt Zouma, prima, e del solito Emerson Palmieri, poi, non creano problemi alla retroguardia dei Red Devils. Al 73′, Ole Gunnar Solskjær fa debuttare il giovane Daniel James, mandandolo in campo al posto di Andreas Pereira.

La giovane ala gallese rende magico il proprio debutto siglando il poker all’81’. Paul Labile Pogba trascina con sé la difesa del Chelsea con una pregievole galoppata, per poi sfornare il suo secodo assist di giornata dando a Daniel James un ottimo pallone che, con un tiro deviato da un difensore, quest’ultimo trasforma nel goal del definitivo 4-0.

Nel finale di partita, c’è spazio per un altro paio di parate di un ottimo David de Gea, ancora una volta bravo e attento sui rispettivi tentativi di Mason Mount e di Emerson Palmieri, riuscendo a collezionare un clean sheet in una partita di Premier League dopo circa 6 mesi.

Un inizio migliore era difficile immaginarlo per il Manchester United di Ole Gunnar Solskjær. Anche se si è trattata soltanto della prima partita di Premier League, la gara di oggi lascia addosso la sensazione che in questa stagione vedremo una squadra ben diversa da quella dell’anno scorso. Specie se i nuovi acquisti si confermeranno sui livelli visti quest’oggi e specie se figure chiave come Marcus Rashford e Paul Labile Pogba riusciranno ad essere ancora più costanti.

Marco Antonucci

TABELLINO 

premier-league
Premier League

Old Trafford – Manchester, United Kingdom – Domenica 11 Agosto 2019

AC4AD80054D44492A7FD375782AC9DB6  VChelsea
Manchester United FC 4-0 Chelsea FC
17′ Marcus Rashford (Rigore), 65′ Anthony Martial, 66′ Marcus Rashford, 81′ Daniel James

FORMAZIONI

Manchester United:
1 David de Gea [C]29 Aaron Wan-Bissaka, Victor Lindelöf, 5 Harry Maguire, 23 Luke Shaw; 39 Scott McTominay, Paul Labile Pogba; 15 Andreas Pereira (73′, 21 Daniel James), 14 Jesse Lingard (85′, 28 Mason Greenwood), 9 Anthony Martial; 10 Marcus Rashford (85′, 8 Juan Mata).
Manager: Ole Gunnar Solskjær

Chelsea:
1 Kepa Arrizabalaga; 28 César Azpilicueta [C], 15 Kurt Zouma, 4 Andreas Christensen, 33 Emerson Palmieri; 5 Jorginho (72′, 7 N’Golo Kanté), 17 Mateo Kovačić; 11 Pedro, 19 Mason Mount, 8 Ross Barkley (57′, 22 Christian Pulisic); 9 Tammy Abraham (65′, 18 Olivier Giroud).
Manager: Frank Lampard

Arbitro: Anthony Taylor. Assistenti: Gary Beswick, Adam Nunn. Quarto uomo: Lee Mason. VAR: Stuart Attwell. Assistente VAR: Stephen Child.

Cartellini gialli: 35′ Kurt Zouma [C], 47′ Jesse Lingard [MU], 51′ Jorginho [C], 56′ Tammy Abraham [C], 68′ Victor Lindelöf [MU], 79′ Anthony Martial [MU], 89′ N’Golo Kanté [C].

Cartellini rossi: Nessuno.

Spettatori: 73.620

STATISTICHE
by Immagine

11 Tiri totali 18
Tiri in porta 7
46,2% Possesso palla 53,8%
449 Passaggi 523
3 Cartellini gialli 4
Cartellini rossi 0
3 Calci d’angolo 5
Calci di rigore 0
2 Fuorigioco 0

Bio di Marco Antonucci

Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United da oltre tredici anni. Mancuniano nell'anima.

Guarda anche

Mata: “Io e de Gea abbiamo fatto una maratona di partite”

Juan Mata, dalle pagine del suo blog, ha raccontato il modo in cui ha trascorso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *