martedì , 26 marzo 2019
Importante

United eliminato dalla FA Cup: il Wolverhampton vince 2-1

gettyimages-1136242675-1024x1024Un Manchester United scialbo e impreciso cade sul campo del Wolverhampton Wanderers, subendo una cocente eliminazione dalla Emirates FA Cup. I Wolves trovano due reti nel giro di appena sei minuti nel secondo tempo con Raúl Jiménez e Diogo Jota, mentre arriva troppo tardi il goal di Marcus Rashford per poter riaprire il match.

CRONACA

Ole Gunnar Solskjær recupera Anthony Martial e Jesse Lingard e li lancia titolari, insieme a Marcus Rashford, costretto anche dall’assenza di Romelu Lukaku. A centrocampo si rivede Ander Herrera, affiancato da Nemanja Matić e Paul Labile Pogba. Spazio al giovane Diogo Dalot come terzino destro, mentre fra i pali – come in ogni partita di Emirates FA Cup – c’è l’argentino Sergio Romero.

Il primo tentativo della serata arriva al 9′ con un tiro dal limite di Paul Labile Pogba, con la palla che termina a lato senza creare alcuno spavento. Tre minuti dopo, Marcus Rashford cerca la porta dalla grande distanza, ma John Ruddy para comodamente.

Il primo tiro in porta da parte dei Wolves arriva addirittura al 27′, quando i padroni di casa attuano uno schema su calcio d’angolo che porta al tiro dalla distanza Rúben Neves. Sergio Romero, però, fa buona guardia e blocca la conclusione. Il portiere argentino para con altrettanta sicurezza anche un tentativo di Diogo Jota un paio di minuti dopo.

Totalmente fuori misura il tiro provato da Marcus Rashford al 32′, quando il numero 10 dello United cerca il bersaglio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 41′, grande occasione in contropiede per il Wolverhampton Wanderers, che vede Diogo Jota ritrovarsi a tu per tu con il portiere, ma Sergio Romero neutralizza la conclusione del numero 18 dei Wolves.

Un primo tempo molto intenso, ma poco spettacolare si chiude con il punteggio ancora fermo sullo 0-0 e con una partita che potrebbe avere qualsiasi risvolto.

Il secondo tempo inizia con un’ottima occasione per il Manchester United, nata da una bella progressione in velocità di Marcus Rashford, bravo ad entrare nell’area di rigore avversaria palla al piede, ma non altrettanto nel calciare verso la porta. Il suo tentativo si perde a lato.

Il Wolverhampton Wanderers risponde al 48′ con un tentativo da distanza siderale di Rúben Neves, che spedisce, però, fuori di molto. Un minuto dopo, ottimamente pressato da Luke Shaw, Raúl Jiménez spara alto da buona posizione.

11085472-6817569-image-a-225_1552772712445Incredibile parata di Sergio Romero al 53′. Il portiere argentino, sugli sviluppi di un corner, devia sulla traversa un preciso colpo di testa di Raúl Jiménez e salva ancora una volta la porta del Manchester United, come già fatto diverse volte nei turni precedenti.

L’estremo difensore dei Red Devils devia in corner con altrettanta sicurezza anche un pericoloso tiro dalla distanza di João Moutinho al 57′.

eca2c2d300acd5aab256971710bd778cLo United fatica a prendere il controllo del gioco e il Wolverhampton Wanderers riesce a sbloccare il risultato al 69′. Raúl Jiménez vince un rimpallo in area di rigore e supera il portiere con un potente rasoterra.

Appena dopo la rete subita, Ole Gunnar Solskjær prova a risollevare le sorti dello United inserendo Andreas Pereira al posto del già ammonito Ander Herrera. Il brasiliano prova ad avere un impatto immediato sulla partita con un tiro da fuori che si spegne a lato di poco.

11085476-6817569-image-a-221_1552772461954Al minuto 75, però, arriva anche il raddoppio dei Wolves in contropiede. Diogo Jota vince il duello fisico con Luke Shaw e conclude l’azione con un potente sinistro che supera Sergio Romero. È il 2-0, che sembra chiudere definitivamente i giochi.

Rúben Neves cerca ancora una volta la porta dalla distanza al 79′, ma spedendo la palla in tribuna. Ole Gunnar Solskjær tenta un’ultima e disperata mossa operando un doppio cambio a pochi minuti dalla fine: fuori Nemanja Matić e Jesse Lingard, dentro Juan Mata e Scott McTominay.

wolves-2-1-manchester-united-raul-jimenez-and-diogo-jota-propel-wanderers-to-wembley-fa-cup-semi-final-4Il Manchester United riesce ad accorciare le distanze in pieno recupero con Marcus Rashford, bravo – spalle alla porta – a girarsi e a concludere imparabilmente, ma è ormai troppo tardi: termina 2-1 al Molineux Stadium e i Red Devils salutano la Emirates FA Cup.

Una settimana totalmente da dimenticare per Ole Gunnar Solskjær e i suoi ragazzi, che ora potranno usufruire della sosta per il turno internazionale per recuperare fisicamente e, soprattutto, mentalmente dalle ultime due sconfitte.

Marco Antonucci

TABELLINO

Fa_cup.svg
The Emirates FA Cup – Quarti di finale

Molineux Stadium – Wolverhampton, United Kingdom – Sabato 16 Marzo 2019

 download AC4AD80054D44492A7FD375782AC9DB6
Wolverhampton Wanderers FC 2-1 Manchester United FC
69′ Raúl Jiménez [WW], 75′ Diogo Jota [WW], 90+4′ Marcus Rashford [MU]

FORMAZIONI

Wolverhampton Wanderers:
21 John Ruddy; 27 Romain Saïss, 16 Conor Coady, 15 Willy Boly; 2 Matt Doherty, 32 Leander Dendoncker, 28 João Moutinho, Rúben Neves, 19 Jonny Otto; 9 Raúl Jiménez (90+4′, 10 Hélder Costa), 18 Diogo Jota (86′, 37 Adama Traoré).
Manager: Nuno Espírito Santo

Manchester United:
22
 Sergio Romero; 20 Diogo Dalot, 2 Victor Lindelöf, 12 Chris Smalling, 23 Luke Shaw; 21 Ander Herrera (70′, 15 Andreas Pereira), 31 Nemanja Matić (85′, 8 Juan Mata), 6 Paul Labile Pogba [C]; 14 Jesse Lingard (85′, 39 Scott McTominay), 10 Marcus Rashford, 11 Anthony Martial.
Manager: Ole Gunnar Solskjær

Arbitro: Martin Atkinson. Assistenti: Stephen Child, Constantine Hatzidakis. Quarto uomo: Roger East. VAR: Christopher Kavanagh. Assistente VAR: Derek Eaton.

Cartellini gialli: 40′ Willy Boly [WW], 42′ Rúben Neves [WW], 45′ Nemanja Matić [MU], 51′ Marcus Rashford [MU], 61′ Ander Herrera [MU], 83′ Victor Lindelöf [MU], 85′ Conor Coady [WW], 90+3′ Diogo Dalot [MU].

Cartellini rossi: Nessuno.

Spettatori: 31.004

STATISTICHE

17 Tiri totali 11
Tiri in porta 5
39% Possesso palla 61%
12 Falli commessi 5
Cartellini gialli 5
Cartellini rossi 0
10 Calci d’angolo 6
Calci di rigore 0
1 Fuorigioco 0

Bio di Marco Antonucci

Foto del profilo di Marco Antonucci
Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United da oltre tredici anni. Mancuniano nell'anima.

Guarda anche

image

Giggs risponde a Ibrahimović: “Abbiamo giocato più di 2.000 partite con lo United, ma lui ne sa di più…”

Zlatan Ibrahimović ha lanciato nei giorni scorsi un’accusa piuttosta dura nei confronti della Class of ’92, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *