lunedì , 24 settembre 2018
Importante

Cantona: “Mourinho non è adatto per lo United, sarei pronto a guidare io il club”

methodetimesprodwebbin33051210-f8dd-11e6-a6f0-cb4e831c1cc0Eric Cantona, pur ritenendolo un allenatore stimabile e capace di vincere, pensa che José Mourinho non sia l’uomo giusto per guidare il Manchester United, candidandosi come suo potenziale successore.

Il leggendario numero 7 dei Red Devils appare perplesso circa la qualità del gioco dello United sotto la gestione del portoghese, ammettendo di ritenersi – insieme all’allenatore del Manchester City, Pep Guardiola – come la figura più idonea per rappresentare la filosofia del club e per accontentare le aspettative dei supporter.

“Il Manchester United è un club grandioso e sarà sempre grandioso. Vinceranno qualcosa, so che ce la faranno”, ha dichiarato Cantona in un’intervista esclusiva al Daily Mail. “Ma in che modo gioca? Non bene.”

“Il manager lo fa giocare nel modo sbagliato per i tifosi. Niente divertimento, niente creatività. Mi piace [José] Mourinho. Ha una bella personalità, ma non per lo United; avrebbero dovuto prendere [Pep] Guardiola. Dovrebbe trovarsi lì, ma sta facendo magie con quell’altro club. Un club che non posso nominare.”

Cantona, successivamente, si ferma e immerge lentamente una bustina di tè nella sua tazza, mentre guarda altrove con espressione triste, per poi ripetere: “non posso dire il nome”, quasi parlasse di un grande amore perduto. “È troppo doloroso per me dire il nome.”

A pronunciare il nome del Manchester City è l’intervistatore, al quale The King risponde: “Mi hai rovinato la giornata adesso!”

“Ascolta. Scherzo sul Manchester City, ma giocano un grande calcio. Solo che penso che [Pep] Guardiola dovrebbe essere allo United. È il figlio spirituale di Johan Cruyff; ha giocato sotto la guida di Cruyff al Barcelona e ha imparato tutto da lui. È l’unica persona che dovrebbe essere allo United.”

Alla domanda se fosse proprio l’unico che sarebbe capace di allenare nel modo giusto il Manchester United, Cantona ha poi replicato: “Beh, eccetto me. Mi piacerebbe allenare. Se mi chiamassero, andrei; mi piacerebbe. Sanno dove sono, [con me come manager] torneremmo a giocare ancora una volta un calcio creativo.”

“Sarebbe fantastico per i tifosi, come lo è stato con [Sir] Alex Ferguson; permetteva ai giocatori di essere creativi, gestendoli singolarmente. Ci siamo sentiti tutti speciali con lui. Tutti ci sentivamo amati. Un grande uomo, un grande leader.”

Cantona è rimasto in contatto con Sir Alex Ferguson dopo il suo ritiro, trasformando il già ottimo rapporto giocatore-allenatore in una bella amicizia. I due si sono sentiti spesso anche dopo l’emorragia cerebrale avuta dal suo vecchio Boss a Maggio.

Lo stesso Eric, per fortuna, testimonia come le cose si stiano risolvendo per il suo vecchio manager: “Sta migliorando. Sembra stia bene. Sembra forte. Gli auguro di guarire completamente, sono sicuro che lo farà. Sento diventa ogni giorno più forte.”

Marco Antonucci

Bio di Marco Antonucci

Foto del profilo di Marco Antonucci
Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United da oltre dieci anni. Mancuniano nell'anima.

Guarda anche

Chris+Smalling+Watford+FC+vs+Manchester+United+kwIO6xFwkAEx

Lo United soffre, ma passa in casa del Watford: 2-1 firmato da Lukaku e Smalling

Il Manchester United ottiene la seconda vittoria consecutiva in trasferta superando il Watford al Vicarage …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *