giovedì , 15 novembre 2018
Importante

Mourinho: “Perfetti contro il Burnley”

 

7F76986A-83BA-41DC-86AE-537297196A41Non poteva essere più soddisfatto dei suoi, José Mourinho, che ieri lascia il Turf Moor con quei 3 punti tanto importanti, a rinvigorire l’intero ambiente United dopo il momento non facile che la squadra stava attraversando in seguito alle due sconfitte consecutive.

Avrebbe voluto vedere più goal, ma l’atteggiamento e l’approccio alla partita è stato quello giusto, secondo l’allenatore portoghese che ha parlato dopo la vittoria per 2-0 sul Burnley.

BEL CALCIO
«Sono soddisfatto di tutto ciò che ho visto. I primi 10 minuti sono stati lo specchio della partita. Velocità, creatività ma anche chance sprecate. Abbiamo segnato due reti che si sono rivelate sufficienti per la vittoria, ma avremmo potuto segnarne di più. O segnare quel rigore, ad esempio, per chiuderla definitivamente. Ma anche sotto di 10 uomini, la squadra si è dimostrata forte in ogni aspetto.»

IL TRIANGOLO SMALLING-LINDELÖF-FELLAINI
«Anche dal punto di vista tattico siamo stati bravi, nell’organizzazione sia con che senza palla. Il triangolo Smalling-Lindelöf-Fellaini ha garantito creatività al centrocampo e intensità nei movimenti. Solo nell’ultimo quarto d’ora siamo calati anche nella velocità, pur restando concentrati.»

BUONE PERFORMANCE INDIVIDUALI
«Gli avversari hanno avuto poche occasioni perché la maggior parte delle volte siamo stati in grado di arginare i pericoli. Ottima organizzazione generale, ma anche delle buone prove individuali, senza le quali non sarebbe possibile vincere. Gli errori individuali ti costano le partite e col Burnley non ne abbiamo avuti in difesa. Piuttosto, qualcuno di fronte a Joe Hart, ecco perché il risultato è stato solo di 2-0.»

FONDAMENTALE IL SOSTEGNO DEI FAN
«Per quanto sia bello, dico sempre che per me il supporto non è importante, perché alla fine è rivolto alla squadra. Penso anche che la squadra abbia coinvolto i fan nella partita, per il modo in cui ha giocato fin dall’inizio. Eravamo consapevoli che questa era una partita da vincere assolutamente ed i fan hanno dimostrato il loro appoggio alla squadra quando ce n’è stato maggior bisogno.»

DECISIONI DIFFICILI
«È stata una settimana difficile per me, dal punto di vista decisionale. Non è stato facile, da allenatore, dover lasciare a casa [Andreas] Pereira e [Matteo] Darmian, oppure, [Juan] Mata e [Scott] McTominay in tribuna. Anche non aver potuto far entrare [Anthony] Martial, [Ashley] Young e gli altri che non hanno giocato. È stato doloroso perché tutti hanno offerto il loro contributo durante la settimana.»

Maria Russo

Bio di Maria Russo

Guarda anche

7F76986A-83BA-41DC-86AE-537297196A41

Mourinho : “Lo United al di sopra di tutto”

José Mourinho ha a sua disposizione la rosa completa per il West Ham, per puntare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *