venerdì , 25 maggio 2018
Importante

Il Manchester United piange la scomparsa di Liam Miller

51728793Il mondo del calcio piange la prematura scomparsa di Liam Miller, ex giocatore del Manchester United fra il 2004 e il 2006, che si è tragicamente spento a 36 anni.

Nato a Cork, in Irlanda, Miller fu acquistato da Sir Alex Ferguson dal Celtic nell’estate 2004, trascorrendo due stagioni con la maglia dei Red Devils, nelle quali totalizzò 22 presenze e 2 goal. Entrambi i suoi goal arrivarono in League Cup: il primo in casa del Crewe Alexandra nella sua prima stagione e il secondo in quella successiva, all’Old Trafford, contro il Barnet.

In seguito, nell’estate 2006, approdò alla corte del Sunderland guidato dal suo vecchio compagno di squadra Roy Keane, dove contribuì alla promozione in Premier League e dove trascorse due stagioni e mezzo, prima di trasferirsi al Queens Park Rangers nel Gennaio 2009.

In seguito, Miller ha speso la propria carriera in diversi club, passando per gli scozzesi dell’Hibernian, arrivando anche a giocare in Australia per diverse stagioni – indossando le maglie del Perth Glory, del Brisbane Roar e del Melbourne City – e, successivamente, facendo ritorno nella sua città natale, giocando per il Cork City, per poi vivere il suo ultimo anno di carriera in America con il Wilmington Hammerheads.

Nel Novembre 2017, è stato annunciato l’inizio della battaglia di Liam contro il cancro. Una battaglia, purtroppo, che ha avuto il più triste epilogo nella giornata di ieri…

Noi tutti di Red Army Italy ci stringiamo attorno alla famiglia di Liam Miller. Riposa in pace, Liam.

Marco Antonucci

 

 

Bio di Marco Antonucci

Foto del profilo di Marco Antonucci
Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United da oltre dieci anni. Mancuniano nell'anima.

Guarda anche

Antonio+Valencia+Manchester+United+v+Liverpool+c6csSJ9sOUqx

Valencia: “Sono orgoglioso di indossare la maglia dello United”

Antonio Valencia, alla vigilia del derby di Manchester, si dice orgoglioso far parte e di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *