lunedì , 24 settembre 2018
Importante

A. Young illumina la serata dello United, Watford battuto 2-4 a domicilio

nintchdbpict000369714552Ashley Young si conferma in stato di grazia realizzando una splendida doppiata – seguita da un goal di Anthony Martial – contro la sua ex squadra, sconfitta 2-4 da un Manchester United cinico e impeccabile per gran parte del match, ma pericolosamente negligente nella parte finale di gara, dove rischia di subire una rimonta scongiurata solo da un’autentica perla di Jesse Lingard.

CRONACA

 

15119057034988Lo United appare in totale controllo della partita nel primo tempo, sbloccandola con Ashley Young al 18′, bravo a superare il portiere con un potente tiro sul primo palo dal limite dell’area e a realizzare il classico goal dell’ex.

Watford+v+Manchester+United+Premier+League+9anGPkN313PxSei minuti dopo, al 24′, il raddoppio arriva grazie ad un altro goal dell’ala inglese, autore questa volta di un fantastico calcio di punizione che si infila sotto al sette, senza lasciare scampo ad Heurelho Gomes e portando il Manchester United sul 2-0.

Watford+v+Manchester+United+Premier+League+qBsfe8FLEFJxIl Watford sembra stordito e sfilacciato in fase difensiva, tanto da incassare anche la terza rete poco dopo. Romelu Lukaku, raccogliendo la respinta di un difensore, serve a volo Anthony Martial e lo lancia a tu per tu con il portiere, che il francese supera con un semplice, ma letale rasoterra per il goal del 3-0.

Red Devils potrebbero addirittura trovare il poker a fine primo tempo, ma l’estremo difensore degli Hornets è bravissimo a compiere una doppia parata, prima respingendo l’iniziale conclusione di Romelu Lukaku e, poi, compiendo un grande intervento su Jesse Lingard.

I padroni di casa vanno vicini a riaprire la partita prima di andare all’intervallo con un colpo di testa del brasiliano Richarlison che sbatte sulla traversa.

Red Devils perdono per infortunio Nemanja Matić ad inizio secondo tempo, rimpiazzandolo con Ander Herrera, inserendo successivamente anche Marcus Rashford al posto di un ottimo Anthony Martial.

Nonostante la perdita del serbo a centrocampo, lo United appare sicuro e tranquillo, sbagliando anche un goal praticamente già fatto con Romelu Lukaku, fin quando non arriva l’episodio che rischia seriamente di cambiare l’inerzia del match.

46C787F800000578-5126527-image-a-73_1511908012160Marcus Rojo – autore di un’altra ottima prova fino a quel momento – atterra ingenuamente nella propria area di rigore Roberto Pereyra. L’arbitro concede il rigore, che Troy Deeney realizza spiazzando David de Gea e portando il punteggio sull’1-3.

image

Passano pochi minuti e gli Hornets trovano addirittura la seconda rete con Abdoulaye Doucouré, abile nel piazzare la palla laddove David de Gea non può arrivare con un apprezzabile tiro al volo, riaprendo un match che sembrava ormai senza storia.

Nonostante lo shock di vedere tornare in gioco una gara che sembrava ormai chiusa già nel primo tempo, il Manchester United non perde comunque la testa e trova il goal che stavolta chiude definitivamente i giochi.

46C7B96C00000578-5126527-image-a-74_1511908089037Jesse Lingard riceve palla nella propria metà campo e parte spedito verso l’area di rigore avversaria, facendo fuori tutta la difesa del Watford e castigando il portiere con un impeccabile rasoterra che firma il goal del definitivo 2-4 all’85’.

Si tratta di una vittoria importante per José Mourinho e i suoi, visto il delicatissimo impegno in casa dell’Arsenal di Sabato e, con in mezzo la sfida di UEFA Champions League contro il CSKA Moskva, nel derby contro il Manchester City nel weekend successivo.

Marco Antonucci

TABELLINO

premier-league
Premier League

Vicarage Road – Watford, United Kingdom – Martedì 28 Novembre 2017

 WatfordAC4AD80054D44492A7FD375782AC9DB6
Watford FC 2-4 Manchester United FC
18′ Ashley Young [MU], 24′ Ashley Young [MU], 31′ Anthony Martial [MU], 76′ Troy Deeney (Rigore) [W], 83′ Abdoulaye Doucouré [W], 85′ Jesse Lingard [MU]

FORMAZIONI

Watford:
Heurelho Gomes [C]6 Adrian Mariappa, 5 Sebastian Prödl (57′, 28 André Carrillo), 27 Christian Kabasele; 21 Kiko Femenía, 16 Abdoulaye Doucouré, 8 Tom Cleverley, 22 Marvin Zeegelaar; 19 Will Hughes (57′, 37 Roberto Pereyra), 18  Andre Gray (71′, 9 Troy Deeney), 11 Richarlison.
Manager: Marco Silva

Manchester United:

1 David de Gea; 25 Antonio Valencia [C]2 Victor Lindelöf, 12 Chris Smalling, 5 Marcos Rojo, 18 Ashley Young; 31 Nemanja Matić (53′, 21 Ander Herrera), 6 Paul Labile Pogba; 14 Jesse Lingard (87′, 10 Zlatan Ibrahimović), 9 Romelu Lukaku, 11 Anthony Martial (64′, 19 Marcus Rashford).
Manager: José Mourinho

Arbitro: Jonathan Moss. Assistenti: Eddie Smart, Andy Halliday. Quarto uomo: Stuart Attwell.

Cartellini gialli: 23′ Abdoulaye Doucouré [W], 37′ Marcos Rojo [MU], 40′ Adrian Mariappa [W].

Cartellini rossi: Nessuno.

Spettatori: 20.552

STATISTICHE
by Immagine

12 Tiri totali 15
Tiri in porta 7
59,2% Possesso palla 40,8%
495 Passaggi 348
Cartellini gialli 1
Cartellini rossi 0
Calci d’angolo 5
Calci di rigore 0
Fuorigioco 0

Bio di Marco Antonucci

Foto del profilo di Marco Antonucci
Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United da oltre dieci anni. Mancuniano nell'anima.

Guarda anche

Chris+Smalling+Watford+FC+vs+Manchester+United+kwIO6xFwkAEx

Lo United soffre, ma passa in casa del Watford: 2-1 firmato da Lukaku e Smalling

Il Manchester United ottiene la seconda vittoria consecutiva in trasferta superando il Watford al Vicarage …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *