martedì , 4 Agosto 2020
Importante

Ufficiale: Valencia rinnova fino al 2019

Ajax-v-Manchester-United-UEFA-Europa-League-FinalIl Manchester United annuncia ufficialmente di aver rinnovato il contratto di Antonio Valencia, prolungando la scadenza al Giugno 2019 con opzione di rinnovo per un altro anno.

Valencia, 31 anni, ha disputato un’altra eccezionale stagione, tanto da essere votato dai suoi compagni di squadra come Giocatore dell’anno dello United.

Arrivato nel 2009 dal Wigan Athletic, l’esterno ecuadoriano ha conquistato con il Manchester United tanti trofei: due titoli di Premier League, una Emirates FA Cup, due EFL Cup, una UEFA Europa League e tre FA Community Shield.

Antonio Valencia ha così commentato il suo rinnovo:

“Il Manchester United è diventato la mia vita dal 2009 in poi e sono assolutamente felice di aver firmato un nuovo contratto. Mercoledì sera è arrivato l’unico trofeo che questo club non aveva ancora mai vinto ed è stato un vero onore essere il capitano della squadra in finale. Vorrei ringraziare il manager per la fiducia che mi ha dato in questa stagione e sono sicuro che saremo competitivi su tutti i fronti nella prossima stagione. Vorrei ringraziare anche la mia famiglia, i miei compagni di squadra e, naturalmente, i tifosi per il loro incredibile sostegno.”

José Mourinho ha dichiarato:

“Non è un segreto che sono un ammiratore di Antonio già da molto tempo prima che io arrivassi nel club. Sapevo già che fosse un giocatore fantastico e non mi ha stupito da questo punto di vista. Tuttavia, ciò che non avrei mai immaginato è che fosse anche una grande persona. So di averlo già detto in precedenza, ma credo che sia davvero un privilegio per noi avere un giocatore così bravo e un uomo così buono.”

Marco Antonucci

 

Bio di Marco Antonucci

Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United dal Dicembre 2005.

Guarda anche

Rashford: “Nulla ti mette pressione quanto battere un rigore importante”

Marcus Rashford e il grande tennista Andy Murray hanno dato vita ad un’interessante discussione sulle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *