sabato , 2 Luglio 2022
Importante

Lo United ritrova Martial e Rooney nella vittoria sul Burnley

3F86BC1E00000578-4437454-Wayne_Rooney_and_Anthony_Martial_embrace_after_the_Frenchman_giv-a-3_1492969040653Il Manchester United ottiene la sua prima vittoria in Premier League al Turf Moor, sconfiggendo il Burnley in una partita in cui il risultato non è mai stato in discussione. La reti realizzate da Anthony Martial e da Wayne Rooney, che ritrova la gioia del goal al ritorno da titolare, nel primo tempo hanno chiuso i conti già prima dell’intervallo. I ragazzi di José Mourinho, in virtù della sconfitta del Liverpool in casa con il Crystal Palace, sono sempre più vicini alla zona UEFA Champions League.

LA CRONACA

I pesanti infortuni della gara di Giovedì in UEFA Europa League, che priveranno José Mourinho di elementi importanti come Zlatan Ibrahimović e Marcos Rojo per il resto della stagione, costringono il manager portoghese a dover effettuare diverse modifiche: Anthony Martial viene schierato come prima punta, appoggiato da Wayne Rooney (che torna nella formazione titolare dopo diverso tempo) e Marcus Rashford, mentre a centrocampo c’è il trio composto da Ander Herrera, Paul Labile Pogba e Marouane Fellaini. In difesa, si rivede Matteo Darmian.

La prima occasione di giornata è per il Burnley che, sugli sviluppi di un calcio piazzato, porta al tiro Robbie Brady, ma il tiro al volo dell’irlandese risulta essere impreciso e fuori misura. Lo United risponde due minuti dopo. Anthony Martial entra in area di rigore dalla sinistra, appoggiando per Ander Herrera che, a sua volta, serve Wayne Rooney in posizione ottimale per concludere botta sicura, ma la conclusione del capitano dello United viene smorzata Ben Mee e Tom Heaton riesce in qualche modo a parare.

Il portiere del Burnley si ripete all’11’ su un tentativo  di Marouane Fellaini, che svetta di testa su un angolo battuto da Ashley Young. Wayne Rooney sfiora involontariamente il possibile vantaggio al 17′ con un cross che non termina lontano dall’incrocio dei pali, cogliendo di sorpresa il portiere che si aspettava tutt’altra traiettoria.

3F86A73800000578-4437454-Martial_slid_in_to_give_United_the_lead_having_taken_the_ball_ba-a-10_1492969040769A differenza dell’andata, però, lo United non perde fiducia dopo non essere riuscito a concretizzare le prime occasioni e colpisce il Burnley con un grandioso contropiede guidato da Anthony Martial. Il francese recupera palla nella propria metà campo e si lancia direttamente verso l’area avversaria, bruciando in velocità Joe Barton e triangolando con Ander Herrera sulla trequarti, prima di superare il portiere con un preciso tocco mancino. Manchester United, dunque, avanti 1-0 dopo 20 minuti di partita.

I padroni di casa non riescono a tessere una trama di gioco che possa mettere seriamente in difficoltà i ragazzi di José Mourinho, i quali riescono a trovare anche la seconda rete.

nintchdbpict000318845729Grande numero di Paul Labile Pogba, che elude la marcatura di due avversari e serve Anthony Martial in area, il francese conclude da posizione defilata e trova l’iniziale opposizione del portiere, ma la palla resta nei paraggi e Wayne Rooney riesce a far passare il pallone sotto le gambe di Michael Keane, nonostante il tentativo di salvataggio di Stephen Ward, supera la linea di porta. È il 2-0 del Manchester United al 38′, che va a riposo con un margine di vantaggio rassicurante.

Il Burnley prova a rientrare in partita con un numero di Andre Gray, ma la difesa dello United fa buona guardia e protegge il vantaggio fino all’intervallo. Ad inizio ripresa, Paul Labile Pogba impegna il portiere con un tiro dalla distanza, deviato da un difensore, che costringe il numero 1 del Burnley a distendersi sulla propria sinistra e a respingere in tuffo.

Nonostante questa premessa, il secondo tempo si rivela comunque privo di particolari emozioni, tanto che lo United gestisce il doppio vantaggio senza alcuna fatica fino al fischio finale dell’arbitro.

Si tratta di una vittoria importante per lo United di José Mourinho, il quale potrebbe ritrovarsi in zona UEFA Champions League in caso di vittoria nel derby di Giovedì con il Manchester City. Sarà un derby di fuoco.

Marco Antonucci

TABELLINO

premier-league
Premier League

Turf Moor – Burnley, United Kingdom – Domenica 23 Aprile 2017

B8B1348F7BE043DF9B333AD25CFC9DDC V AC4AD80054D44492A7FD375782AC9DB6
Burnley FC 0-2 Manchester United FC
20′ Anthony Martial, 38′ Wayne Rooney

FORMAZIONI

Burnley:
1 Tom Heaton [C]; 2 Matthew Lowton, 5 Michael Keane, 6 Ben Mee (45′, 26 James Tarkowski), 23 Stephen Ward; 21 George Boyd (61′, 25 Jóhann Berg Guðmundsson), 19 Joey Barton, 13 Jeff Hendrick, 12 Robbie Brady; 7 Andre Gray, 10 Ashley Barnes (74′, 32 Dan Agyei).
Manager: Sean Dyche

Manchester United:

1 David de Gea; 36 Matteo Darmian, 3 Eric Bailly, 17 Daley Blind, 18 Ashley Young; 21 Ander Herrera, 27 Marouane Fellaini, 6 Paul Labile Pogba (89′, 16 Michael Carrick), 14 Jesse Lingard (69′, 19 Marcus Rashford), 10 Wayne Rooney [C]; 11 Anthony Martial (79′, 22 Henrikh Mkhitaryan).
Manager: José Mourinho

Arbitro: Anthony Taylor. Assistenti: Jake Collin, Peter Kirkup. Quarto uomo: Lee Mason.

Cartellini gialli: 64′ Matthew Lowton [B], 77′ Wayne Rooney [MU], 87′ Jeff Hendrick [B].

Cartellini rossi: Nessuno.

Spettatori: 21.870

STATISTICHE
by Immagine

Tiri totali 12
Tiri in porta 6
45,7% Possesso palla 54,3%
382 Passaggi 468
Cartellini gialli 1
Cartellini rossi 0
Calci d’angolo 3
Calci di rigore 0
Fuorigioco 1

Bio di Marco Antonucci

Presidente e caporedattore di Red Army Italy, tifoso del Manchester United dal Dicembre 2005.

Guarda anche

Ronaldo: “Sir Alex è come un padre, ha svolto un ruolo chiave nel mio ritorno”

Cristiano Ronaldo, rilasciando la sua prima intervista dopo il suo ritorno al Manchester United, ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *